Scafati: dissapori tra il comandate e gli agenti della Polizia Locale, situazione insostenibile.

Gli agenti della locale incontrano il primo cittadino.

0
120

Nei giorni scorsi, sette agenti della polizia locale hanno incontrato il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati e l’assessore alla Polizia Municipale. Il personale ha esternato le innumerevoli difficoltà riscontrate con il comandante, Salvatore Dionisio, incolpato di avere dei modi duri e di essere troppo diretto negli approcci. Le lamentele non riguardano gli incarichi di lavoro o gli ordini di servizio, ma i comportamenti poco irrispettosi e alcune accuse verbali nei confronti dei sottoposti.

Il malcontento serpeggiava già da qualche mese all’interno della stazione di polizia; la situazione si è aggravata dopo l’ennesimo e poco pacato diverbio tra il Comandante ed un maresciallo. L’intervento dei presenti ha scongiurato che la questione di servizio si tramutasse in una colluttazione.

Durante l’incontro con il primo cittadino, i 7 agenti avrebbero richiesto di non rinnovare, al comandante, il contratto in scadenza il mese prossimo. Il sindaco Salvati non si è dimostrato propenso ad assecondare la pretesa, riponendo massima fiducia nell’operato e nella professionalità del comandante Dionisio.

Al fine di appianare le divergenze e stemperare i malumori, il primo cittadino ha deciso di organizzare un tavolo tecnico alla presenza del comandante e di tutti i capi settori. L’obiettivo è cercare capire il motivo delle contestazioni e del disdicevole scontro tra il responsabile del settore e l’ufficiale in comando.