Alterava il tachigrafo, camionista beccato dalla Polizia locale

E' successo a Nerviano, preziosa la segnalazione arrivata da un'officina

0
17

LEGNANO – Alterava il tachigrafo del suo autocarro, il camionista è stato bloccato e sanzionato dalla Polizia locale di Nerviano.

A segnalare l’anomalia al comando della Polizia locale è stata un’officina operante sul territorio: mentre stava infatti riparando un autocarro, il personale si era infatti accorto che il tachimetro (strumento che serve a misurare i tempi di guida e di riposo dell’autista) era stato manomesso. Così sono intervenuti gli agenti, che insieme ai meccanici, sono riusciti a scovare nella cabina del camion un sensore “parallelo” collegato tramite connettori di deviazione all’unità di archiviazione di bordo e attivabile mediante un interruttore nascosto in un vano del cruscotto. Un dispositivo che serviva per alterare i dati di registrazione, facendo credere al tachigrafo che vi era stata attività di riposo così da eludere i controlli delle forze di polizia mentre in realtà il conducente stava guidando. Al termine degli accertamenti, la Polizia locale ha proceduto al sequestro della strumentazione di falsificazione e al ritiro della patente di guida al camionista ai fini della sospensione e al relativo verbale per violazione dell’articolo 179 comma 2 del Codice della strada che prevede una sanzione pecuniaria elevata.

 

“Ringraziamo i titolari dell’officina per la solerte segnalazione – afferma il comandante della Polizia locale di Nerviano Franco Santambrogio – che ha permesso di togliere un potenziale pericolo dalla strada ed esprimo apprezzamento per l’operato dei miei agenti che, ormai da molti anni, sono specializzati nel controllo sui tempi di riposo guida e sull’attività di trasporto merci sia nazionale che internazionale. E’ bene specificare che le alterazioni del tachigrafo, oltre a permettere agli autisti di non rispettare i prescritti periodi di riposo psicofisico necessari per condurre in sicurezza i cosiddetti ‘bisonti della strada’, permettono loro di eludere anche il limitatore di velocità consentendo di spingere i loro camion bel oltre i limiti consentiti per quel tipo di veicolo”.
“Esprimo soddisfazione – aggiunge il sindaco Massimo Cozzi che detiene la delega alla Polizia locale – per questa brillante operazione, che dimostra come la collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine sia sempre più importante per migliorare la sicurezza del territorio”.