Solo 21candidati su 114 hanno superato la prima fase di selezione per il concorso della Polizia Locale.

Oggi si svolge la prova fisica, chi la supererà, accederà al colloquio orale e alla valutazione psicologica. Il comandante Minuto: "Selezioni sempre più selettive. Vogliamo mettere sulle strade persone all'altezza".

0
129

Nella giornata di ieri sono stati 114 i candidati che si sono presentati al mercato ortofrutticolo di Pilalunga a Quiliano, Savona, per il concorso che prevede l’assunzione di trenta agenti della Polizia Locale, che prenderanno servizio nei quattro comuni di Savona, Finale Ligure, Loano e Albenga.

I candidati arrivati da tutta Italia, hanno sostenuto la prima prova in presenza, nel pieno rispetto dei protocolli anti Covid 19, dopo che questa era stata sospesa a causa dell’emergenza pandemica. Purtroppo solo 21 esaminandi sono riusciti ad accedere alla selezione successiva; 93 dei 114 non potranno svolgere la prova fisica che si sta svolgendo, in queste ore, presso il centro sportivo Fontanassa a Savona.
Chi riuscirà a superare anche questa seconda prova, potrà accedere all’esame finale, ovvero, il colloquio orale e la valutazione psicologica, che si svolgerà nei giorni 19 20 21 maggio.

“Le prove si sono svolte senza intoppi, probabilmente se si fossero presentati tutti gli iscritti avremmo avuto qualche risultato positivo in più – chiarisce il comandante Eugenio Minuto – Da qualche anno queste selezioni sono sempre più selettive. Ma d’altra parte il ruolo dell’agente di Polizia Locale è estremamente delicato e vogliamo mettere sulle strade persone all’altezza. Proprio per questo è stato aggiunta anche una valutazione psicologica”.

Le assunzioni dei vincitori del concorso saranno vitali per tutti quei comandi che sono sotto organico; la speranza è riuscire ad assicurare il servizio, coprendo anche i turni serali. Per il comune di Savona infatti sono previste 19 assunzioni, 9 a Loano, 3 a Finale, 4 a Finale, 2 a Loano e 1 ad Albenga.