L’indagine che mira a scoprire i rider clandestini

MILANO – La Procura di Milano ha avviato un’indagine dallo scorso giugno su presunte violazioni del decreto legislativo di sicurezza in materia di sicurezza del lavoro che potrebbero essere state commesse dalla società per le quali lavorano irider nelle strade di Milano. L’inchiesta è, a oggi, a ‘modello 45’ ma presto verranno formalizzati i titoli di reato.

Per il momento, sotto il coordinamento del procuratore aggiunto Tiziana Siciliana e del pm Maura Ripamonti, sono stati sentiti una trentina di rider, dei quali circa il dieci per cento è stato scoperto essere clandestino. “Le norme sulla sicurezza del lavoro – spiegano in Procura – devono essere rispettate anche nei confronti di lavoratori che non sono subordinati”.

Al vaglio degli inquirenti, c’è anche l’ipotesi del cosiddetto caporalato telematico, cioè la cessione degli strumenti di lavoro, in particolare gli smartphone con le app per le consegne, a immigrati clandestini. Tra i trenta fermati dalla Polizia locale ci sono pochissimi italiani.

Saranno tutti convocati dai pm nelle prossime settimane per essere sottoposti a colloqui più approfonditi, attraverso domande uguali per tutti, come il tipo di rapporto di lavoro che hanno contratto, il salario e le indicazioni che ricevono, anche quelle di carattere igienico-sanitario,per valutare se il cibo venga conservato in condizioni adeguate prima di essere consegnato.

Al centro dell’inchiesta, c’è però soprattutto il rispetto delle norme di sicurezza: l’utilizzo di luci, scarpe e freni adeguati e la valutazione dell’idoneita’ fisica, a essere utilizzati per un impiego stremante, che prevede ore di percorsi in bicicletta. Da valutare, per esempio, se vengano sottoposti a visite oculistiche.

La Procura sta anche cercando di ‘mappare’ tutti gli incidenti stradali che hanno coinvolto i ciclisti che portano il cibo. Impresa non facile perché la Polizia Locale non distingue tra incidenti che riguardano ‘comuni’ ciclisti e fattorini sulle due ruote. Le società per cui lavorano, è stato spiegato, sono “tre e quattro”, tra le quali Foodora. La polizia giudiziaria e i vigili locali acquisiranno anche i contratti di lavoro, sempre e solo nell’ottica di possibili reati, perché l’aspetto del lavoro subordinato o di collaborazione è pertinente all’aspetto giuslavoristico.  

Manuela D’Alessandro

(AGI)

Commenta

Articoli correlati

Falconara: Si dimettono i vertici della Polizia Locale.

Alberto Brunetti, comandante della Polizia Locale di Falconare, rassegna le dimissioni insieme al suo vice, Mirco Bellagamba. Nella lettera,...

Atti osceni davanti a minorenni. Arrestato dalla Polizia Locale di Pisa

Gli agenti della polizia locale hanno arrestato ieri, mercoledì 9 giugno, una persona accusata di atti osceni in luogo pubblico compiuti davanti...

Cinigiano: Polizia Locale completa corso di primo soccorso

Il personale di Polizia locale del Comune di Cinigiano, provincia di Grosseto, ha terminato il Corso di Formazione di Basic Life Support...

Seguici

1,171FansLike

Ultimi Post

Falconara: Si dimettono i vertici della Polizia Locale.

Alberto Brunetti, comandante della Polizia Locale di Falconare, rassegna le dimissioni insieme al suo vice, Mirco Bellagamba. Nella lettera,...

Atti osceni davanti a minorenni. Arrestato dalla Polizia Locale di Pisa

Gli agenti della polizia locale hanno arrestato ieri, mercoledì 9 giugno, una persona accusata di atti osceni in luogo pubblico compiuti davanti...

Cinigiano: Polizia Locale completa corso di primo soccorso

Il personale di Polizia locale del Comune di Cinigiano, provincia di Grosseto, ha terminato il Corso di Formazione di Basic Life Support...

Genova: Per la Polizia Locale divieto di indossare piercing e gioielli.

Il nuovo regolamento di Polizia Locale sarà votato, martedì 8 giugno, in consiglio comunale a Genova. Tra i tanti veti, gli aspetti...

Saronno: mutande con disegni erotici vendute al mercato; cliente chiama la Polizia Locale.

Una cliente stava passeggiando tra le bancarelle del mercato di Saronno, quando una serie di immagini replicate su un paio di boxer,...