Multopoli, annullati verbali a vip e politici

197 indagati e circa 17 milioni di euro di “ammanco”

0
136

ROMA – “Le Iene” tornano sul caso della Multopoli romana, nata dalle segnalazioni della dipendente comunale Emma Coli, riguardante la cancellazione di cartelle esattoriali per vip e politici.

QUI IL SERVIZIO TELEVISIVO

https://www.iene.mediaset.it/video/multe-cancellate-vip-casta-roma-multopoli-politici_356067.shtml

“Avevo rilevato accessi anomali per l’annullamento delle multe, da un’utenza risultavano 60 annullamenti in un’ora, era impossibile lo facesse una sola persona”, spiega la Coli, che per le sue segnalazioni ha subito diverse sanzioni disciplinari e ora lavora al front office, un “sottodimensionamento – spiega lei – rispetto alle mie competenze”. L’utenza in questione era quella del suo direttore. Si trattava di annullamenti, secondo la ricostruzione, che avvenivano come prassi perdisposizione dei superiori, senza seguire il normale iter amministrativo.

L’ex dirigente ha addirittura definito “proposte str**ze” le richieste di controlli di Coli, che ha continuato a trovare nuove multe annullate, una dietro l’altra. Per le sue scoperte, la donna ha subito una denuncia proprio dal suo responsabile percalunnia e diffamazione, poi annullata dal giudice perché, sembrerebbe, la donna diceva la verità.

Al momento per la vicenda ci sono 197 indagati relativi a circa 17 milioni di euro di “ammanco” per le multe annullate: la vicenda risale alla giunta Marino ma non risparmia neanche il governo della città a firma Raggi. “Ho inviato lettere protocollate e non ho mai ricevuto risposta” spiega Emma Coli.