Non paga 24 multe e le rimuovono la macchina. Donna fa causa al Comune

Chiesto un risarcimento di 26mila euro

0
38

VENTIMIGLIA – Oltre il danno, la beffa per l’amministrazione comunale di Ventimiglia. E’ fissata per mercoledì 9 gennaio l’udienza di comparizione presso il tribunale di Imperia relativa al processo che vede da una parte l’intestataria dell’auto Caterina G., residente in Francia, e dall’altra il Comune di Ventimiglia.

LA STORIA

Nel 2018, gli agenti della polizia locale hanno multato ben 24 volte una la Fiat 500, immatricolata in Francia e di proprietà della donna, perché veniva posteggiata all’interno delle strisce blu senza mai effettuare il pagamento del ticket. Dopo alcuni giorni, visto che l’auto non era ancora stata rimossa dal parcheggio, i vigili di Ventimiglia hanno applicato quanto previsto dal codice della strada per i veicoli immatricolati all’estero che, in casi come quello della Cinquecento, possono essere sottoposti a fermo amministrativo fino a sessanta giorni.

A quel punto, il figlio della proprietaria dell’auto (l’utilizzatore principale del veicolo ) si è presentato presso il comando della polizia locale contestando la rimozione dell’auto.

L’uomo non aveva alcuna intenzione di pagare 500 euro di sanzioni accumulate per il mancato pagamento del ticket del parcheggio.

Dopo alcuni giorni, la polizia locale ha inviato una raccomandata all’indirizzo di Caterina G., spiegando la procedura applicata e avvisandola che, per riavere l’auto dopo i sessanta giorni di fermo, non avrebbe dovuto necessariamente pagare le multe, ma solo gli oneri di custodia e rimozione, così come previsto dalla legge.

Se non dovesse essere ritirata entro un dato termine (non ancora scaduto), saranno avviate le procedure per la demolizione dell’auto.

Per tutta risposta, la signora ha fatto causa al Comune chiedendo 26mila euro come risarcimento danni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here