Cosenza : più di tremila multe ai residenti negli ultimi giorni. È bufera sul sistema delle ZTL.

La maggior parte dei sanzionati sono muniti di permesso regolarmente esposto. Dal Comune e dal comando della Polizia Locale solo silenzi.

0
522

Centinaia di persone si sono viste recapitare, negli ultimi giorni, a mezzo raccomandata, delle multe salatissime. Le sanzioni superano i 100 euro ma la maggior parte dei sanzionati sono muniti di regolare permesso di transito nelle ZTL,’ regolarmente esposto.

I residenti, ad oggi, non hanno ottenuto alcuna spiegazione dal Comune. Emerge molta preoccupazione tra i multati, soprattutto dalle categorie più fragili, anziani e disabili.

È stato evidenziato anche la difficoltà nel ricevere informazioni dal comandando di Polizia Locale. Per via della normativa Covid, l’accesso al Comando non è consentito al pubblico fino al 31 luglio. Inoltre, a causa della insufficienza di personale, spesso al telefono non risponde nessuno.

Al momento non è stata resa nota nessuna notizia ufficiale in riferimento alle reali cause del disservizio. Secondo indiscrezioni, pare che ci sia un problema nel “ribaltamento” dei dati. Ovvero, nel gergo tecnico si riferisce al versamento da un anno all’altro dei numeri di targa delle automobili munite di parking card e permesso di sosta temporanea in ZTL. Si ipotizza che il bug nel sistema deve essersi verificato tra l’ufficio Mobilità del Comune e la società privata di gestione dei dati.

Dal portale del Comune di Cosenza , dopo un’attenta ricerca si risalire alla Verbatel, rivenditrice del“Servizio e hosting per applicativi in uso al comando della polizia locale 2019-2020”. Nel verbale è indicato che è possibile spedire un’email a [email protected], mentre i ricorsi in autotutela dovranno essere inviati per mezzo pec a: [email protected]