Da Venezia a Genova positivo al Covid e senza documenti, denunciato

Ha viaggiato prima dei 21 giorni previsti dalle normative sanitarie nazionali. Il tampone rapido ha dato esito negativo.

0
72

Genova. Una squadra del dipartimento di sicurezza della città della polizia locale lo ha individuato in serata a Vico degli Adorno nel centro storico, con in tasca grandi quantità di crack per uso personale.

L’uomo, un senegalese di 38 anni, privo di documenti, è stato portato dagli agenti al foto segnalamento e hanno scoperto che aveva a suo carico un ordine del questore della provincia di Venezia con una nota di rintraccio.

Il ragazzo di 38 anni a cui è stato notificato l’ordine di espulsione, ha ricevuto un test con tampone molecolare ed è risultato positivo. Per questo motivo era stato sottoposto a isolamento fiduciario presso l’abitazione del fratello dove è stato trasportato coattivamente dalle autorità sanitarie veneziane.

Il ragazzo ha ammesso di aver viaggiato e di essersi spostato prima a Vicenza e di aver raggiunto Genova successivamente.

Quando gli agenti genovesi lo hanno trovato, non essendo ancora passati i i 21 giorni previsti dal protocollo sanitario nazionale, lo hanno trasportato in ambulanza al pronto soccorso per accertamenti e tampone, quest’ultimo è risultato poi negativo.

L’uomo è rimasto a disposizione degli operatori sanitari per ulteriori accertamenti.
Il personale del dipartimento di sicurezza della città lo ha condannato per non aver ottemperato agli ordini del commissario e per epidemia colposa.