L’addio a Rocky

La lettera scritta dagli agenti de "Il Fuori Coro" per salutare il loro cane

0
74

“Due occhi grandi e tanta professionalità e dolcezza. Ecco il ritratto di Rocky, il collega a 4 zampe nonché Agente Scelto in forza al Consorzio Nordest Vicentino e già protagonista di tante operazioni antidroga che purtroppo è venuto a mancare tra il dispiacere e le lacrime dei suoi conduttori e di tanti colleghi veneti e non. Aveva un gran fiuto il nostro Rocky ed era amato e benvoluto da tutti, tanto dai colleghi che hanno lavorato con lui, quanto dai pusher che in una inaspettata lettera diciamo di “condoglianze ” e nonostante Rocky abbia dato loro filo da torcere e messo loro i cosiddetti “bastoni fra le ruote”, hanno manifestato la loro solidarietà ai colleghi del consorzio vicentino, colpiti nei sentimenti di affetto per il loro bellissimo pastore tedesco ucciso da una malattia. Anche noi del Fuori Coro vogliamo rendere omaggio a questo collega a quattro zampe, questo campione di bellezza senza vanità, di forza senza arroganza e di coraggio senza crudeltà ; un campione che dell’uomo aveva tutte virtù senza averne però i vizi. Allora ciao Rocky, ormai lontano ed assente, ma mai così presente”.

A scrivere questo ricordo gli ufficiali ed agenti della Polizia Locale del “Fuori coro”, una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d’Italia. Non siamo un gruppo politicizzato né facciamo attività sindacale, siamo solo uniti dalla passione per il nostro lavoro per il quale promuoviamo iniziative ed attività volte al riconoscimento della nostra categoria spesso sottostimata e poco apprezzata.  Abbiamo appreso da alcuni quotidiani on line della dipartita del “collega a quattro zampe “. Speriamo che queste poche parole possano farvi piacere.