Uso di dispositivi non omologati per controllo revisione/assicurazione

0
15

ASAPS risponde:
Uso di dispositivi non omologati per controllo revisione/assicurazione, nei casi di impossibilità di contestazione immediata, come sanzionare il conducente che non presenti all’organo accertatore i documenti richiesti?

Visto la nota del Ministero dell’Interno 300/A/6822/16/127/9 del 05/10/2016 relativa all’accertamento infrazioni a mezzo dispositivi di rilevamento, applicabilità dell’art.180/8° C.d.S. Nel caso specifico chiedo, avvalendosi di dispositivi non omologati per controllo revisione/assicurazione, nei casi di impossibilità di contestazione immediata, a seguito dell’invito ai sensi dell’art. 180/8° C.d.S., se il trasgressore non presenti all’organo di polizia accertatore, ne la carta di circolazione per verificare l’avvenuta revisione periodica, oppure la documentazione assicurativa, si può sanzionare d’ufficio sia per la mancata presentazione dei documenti (art.180/8° C.d.S.) e per la mancata revisione e/o assicurazione?
email – Orbassano (To)
***
(ASAPS) Nell’ipotesi prospettata nel quesito, premesso che occorre motivare compiutamente la causa della mancata contestazione diretta, in caso di inottemperanza si verbalizzerà:
– art. 180/8
– art. 80/14 oppure 193 a seconda di quanto era emerso nell’accertamento che ha dato luogo all’intimazione (ASAPS)

 

Fonte: https://www.facebook.com/Agenzia-Giulia-241177106221432/

Fonte immagine: https://www.studiocataldi.it/images/imgnews/originali/autovelox-id24486.jpg

LEAVE A REPLY